Gaetano Miccichè

Rassegna stampa 2021

Miccichè: (Intesa): il Recovery può essere un punto di svolta per il Paese

  - Milano Finanza

Per l’Italia “questo potrebbe essere il momento di svolta per le riforme e il Paese potrebbe essere al giro di boa”. Lo sostiene Gaetano Miccichè, presidente della divisione Imi del gruppo Intesa Sanpaolo, aggiungendo che la leadership di Mario Draghi e il Recovery Plan “possono far sì che le riforme si possano attuare”. L’attuale premier “assicura al Paese un salto di categoria, un’autorevolezza, una leadership e un consenso internazionale fondamentale”, ha detto ieri Miccichè durante il webinar “Fare impresa e semplificazione dello Stato” promosso da Università Cattolica e Prospera-Progetto Speranza. Per il banchiere la deadline richiesta dall’Europa per le riforme “è la migliore opportunità che abbiamo”, considerando che in Italia “le opere infrastrutturali non si riescono a fare in meno di 10 anni”.
E “il tema del Mezzogiorno è prioritario”, ha aggiunto Miccichè, che poi ha puntato il dito sull’instabilità politica: “Negli ultimi dieci anni abbiamo avuto otto governi; in quale azienda potrebbe resistere se avesse otto amministratori delegati in dieci anni?”.
Finchè l’Italia non avrà un esecutivo “che governa per cinque anni, vivremo di scelte non strategiche e contingenti per soddisfare il consenso del giorno dopo”. Miccichè ha inoltre sottolineato che “la competizione globale necessita di dimensioni di impresa.
Il dovere di una banca è aiutare a crescere le aziende. Sono un amante delle pmi e durante la mia ultima esperienza come amministratore delegato di Ubi ho vissuto dieci mesi tra i migliori territori italiani entrando in contatto con imprenditori geniali e forti. Ma oggi la competizione è mondiale e i mercati non sono più di prossimità e c’è un cambiamento frequente”, ha aggiunto Miccichè, convinto che il tema della crescita delle imprese “sia fondamentale, perché vuol dire avere mezzi per investire in innovazione e in internazionalizzazione e attirare il management”. Il banchiere ha evidenziato poi che “in un Paese come il nostro il principale obiettivo deve essere salvaguardare l’occupazione e assicurare un futuro ai giovani”.

 


< torna all'elenco